Marta che aspetta l'alba

Marta che aspetta l'alba➹ [Read] ➵ Marta che aspetta l'alba By Massimo Polidoro ➼ – Oaklandjobs.co.uk Sola e con una figlia Mariuccia accetta di fare domanda come infermiera all’ospedale psichiatrico di Trieste È magliaia non sa nulla di malati psichiatrici decide comunue di provarci uello è un la Sola e con una figlia Mariuccia accetta di fare domanda come infermiera all’ospedale psichiatrico di Trieste È magliaia non sa nulla di malati psichiatrici decide comunue di provarci uello è un lavoro sicuro e Mariuccia ha una disperata necessità di mantenersi Ma il mondo che le si spalanca di fronte è completamente diverso da ciò che immaginava Gli infermieri sono secondini devono pensare a spazzare non a prendersi cura dei pazienti A loro si dedica la signora Pasin la terribile Marta che PDF/EPUB ² caposala dagli occhi gelidi mentre il medico è una presenza invisibile e distante A Mariuccia si presenta una uotidianità fatta di trattamenti inumani camicie di forza bagni gelati elettroshock stanzini d’isolamento e guai a chi fiata Tutto le appare assurdo anche se giorno dopo giorno vi si adatta come fosse normale dopotutto è solo un’infermiera e deve obbedire agli ordiniC’è anche una ragazza tra uei muri Una ragazzina senza nome e senza diritti come tutti lì dentro Mariuccia scoprirà solo dopo alcuni anni che si chiama MartaMarta è entrata all’ospedale dei matti per un’ubriacatura una semplice sbronza i genitori benestanti sono morti in un incidente e il cognato ha fatto di tutto per farla internare Lo shock per la perdita dei genitori l’ha resa instabile dice l’uomo può essere pericolosa per sé e per gli altri Ma la verità che traspare è del tutto diversa Una realtà sordida Fatta di interesse Di cupidigia Di brama di denarouando un giovane e coraggioso medico che si chiama Franco Basaglia inizia a denunciare con forza i trattamenti a cui sono sottoposti i pazienti psichiatrici e a lottare caparbiamente per una nuova realtà Mariuccia entra in crisi Riuscirà a crescere a diventare una donna consapevole a guadagnare la propria indipendenza combattendo per l’indipendenza e la dignità dei suoi pazienti Anche se non tutti ce la fanno Anche se per ualcuno l’alba di una nuova era è sorta troppo tardi. Conosco Polidoro come divulgatore e professore è tempo di scoprirlo anche come scrittoreuesto romanzo storico non delude affatto Entriamo all’Ospedale Psichiatrico Provinciale di Trieste insieme a Mariuccia Giacomini una giovane donna che si ritrova infermiera dei pazzi prima e dopo BasagliaLa Giacomini è stata una colonna portante della rivoluzione psichiatrica e non si è mai risparmiata nemmeno da pensionata Sebbene si presenti come una ragazza impaurita dall'assertività delle caposala i dettagli sulla sua vita privata ci fanno intuire da subito che ci troviamo davanti a un carattere forte indifferrente ai tabù dell'epoca L'incontro con Basaglia le permette di fiorire e di contribuire a ribaltare stereotipi e credenze sulle malattie mentali Giacomini è una pioniera e le sue memorie sebbene romanzate raccontano una rivoluzione sociale mondiale partita dalla bella città di Trieste Un libro che ci fa vedere come erano trattati i malati di mente prima della legge BasagliaMi sarebbe piaciuto che per Marta ci fosse stato un lieto finema non essendo una favola ma una storia vera il lieto fine c'è stato per tanti grazie a Franco Basaglia ma per Marta è arrivato troppo tardi Di grande ispirazioneIo credo che ci sia un estremo bisogno di libri come uesto storie che ci accompagnano a conoscere meglio temi importanti e difficili toccando le nostre corde emotive in modo gentile ma incisivo È proprio così che il ricordo si fa indelebile È leggendo libri come uesto che si fa sempre più forte la voglia di impegnarsi concretamente per lasciare un mondo migliore di uello che abbiamo trovato uesto libro meriterebbe decisamente un successo ben più ampio di uello attuale Credo che ognuno di noi debba leggerlo almeno una volta nella vita Bello emozionante e significativo Sola e con una figlia Mariuccia accetta di fare domanda come infermiera all’ospedale psichiatrico di Trieste è magliaia non sa nulla di malati psichiatrici ma decide comunue di provarci uello è un lavoro sicuro e Mariuccia ha una disperata necessità di mantenersi Ma il mondo che gli si spalanca di fronte è completamente diverso da ciò che immaginava Gli infermieri sono secondini devono pensare a spazzare alle pulizie non certo prendersi cura dei pazienti A loro si dedica la signora Clelia la terribile caporeparto dagli occhi gelidi mentre il medico è una presenza invisibile e distante A Mariuccia si presenta una uotidianità fatta di trattamenti inumani di legacci camicie di forza bagni ghiacciati elettroshock gabbie di contenzione stanzini di punizione e guai a chi fiata Tutto le appare assurdo anche se giorno dopo giorno vi si adatta come fosse normale dopotutto è solo un’infermiera e deve obbedire agli ordini C’è anche una ragazza tra uei muri Una ragazzina senza nome e senza diritti come tutti lì dentro Mariuccia scoprirà solo dopo diverse settimane che si chiama MartaMarta che viene rinchiusa in manicomio dal cognato e dalla sorella solo perchè ha bevuto un po' di più ed è sana di mente ma più urla il suo essere sana in manicomio lo interpretano come una malattia uindi viene messa in isolamento le vengono fatti trattamenti come l'elettroshock ingabbiata fino ad arrivare alla lobotomia e renderla non più umanaMariuccia vive il periodo della legge di Basaglia e grazie a uesto grande uomo scopre che ueste persone sanno ragionare e hanno delle storie da raccontare e che uindi cambia anche il ruolo dell'infermiere che nn è solo uello di semplice spazzino ma colui che sta accanto alla persona e l'ascoltaSpesso le persone ricoverate non erano nemmeno affette da vere patologie ma avevano solo delle stranezze o erano bambini abbandonati e cresciuti poi in manicomioIl libro termina con Mariuccia che va a prendere Marta Dalla ragazza che era è diventata una donna obesa senza denti rovinata da tutto ciò che ha subito Marta che all’alba aspetta la sua amica vestita di tutto punto per uscire in uel mondo che per troppo tempo le è stato negato Anche se nel titolo c'è scritto marta che aspetta l'alba di marta si parla giusto all'inizio ualcosina in mezzo e le ultime due pagineIn realtà il libro denuncia come erano i manicomi prima del 68 e dell'avvento di Basaglia e della riforma del 1980 e lo si fa attraverso la sotira di una infermiera Mariuccia Giacomini La storia che seguiamo è la sua e insieme vediamo cosa succede all'interno dei manicomi man mano che la rivoluzione va avantiDevo dire che sono rimasta basita dal raccontosi lo sapevo che non trattavano benissimo i malatima così proprio non me lo aspettavo Come non mi aspettavo l'ingnoranza e l'ottusità di mediciMarta per esempio viene inernata sulla parola del cognatoma non si fa nessuna indaginese lo avessero fatto avrebbero scoperto che Marta stava solo difendendo sua sorella che veniva picchiata dal marito che si era impossessato di tutti i beni dopo la morte dei genitori delle due ragazzee Marta si frapponeva tra lui e i soldiTutto sommato è un libro leggero Il racconton è spensierato e con dialoghi in dialetto veneto che fanno sorridere Anche se devo ammeterlo in alcuni puntimi si stringeva il cuore e mi veniva un pò di magoneDevo dire che avrei preferito sentire di più il punto di vista di Martadi seguire di più le sue vicende speravo in un epilogo migliore per uesto ho messo le tre stelle ma nonostante tutto mi è piaciuto Non sapevo come fosse avvenuta la chiusura dei manicomi e ora so perchè e come è stato possibile arrivare a tutto ciò Istruttivo e si legge in un baleno Un'alba che per ualcuno è arrivata troppo tardi Mi ero innamorata della copertina e devo dire che mi è molto piaciuto Ho incominciato a leggerlo senza saperne nulla solo per istinto e mi sono ritrovata dentro a una storia vera che non mi aspettavo La vita di uesta donna che ha vissuto il manicomio da vicino fino ai grandi cambiamenti arrivati con Basaglia passando da semplice donna delle pulizie a persona che tratta i matti come persone è una storia che vale la pena conoscere e in uesto ringrazio l'autore La storia di Marta be' è uanto di più ingiusto e doloroso si possa leggere una ragazzina distrutta per nulla e che al nulla è stata consegnata fino a ritrovare un piccolo sorriso perché la felicità non ha bisogno di essere grande per chiamarsi tale Forse sulla storia di Mariuccia si poteva dire di più rendere il tutto più coinvolgente ma forse l'autore avrebbe barato forse andava trascritto così confesso di non avere ancora letto come è nato il romanzo e tuttavia in uelle pagine avrei voluto trovare di più o forse volevo solo addentrarmi ancora di più in uesta donna ma ad ogni modo il messaggio è arrivato forte e chiaro Un libro da leggere perché certe cose anche se succedono ancora anche se in modo diverso non accadano mai più È un libro fantastico tratto da una storia vera e purtroppo molto triste specchio della condizione degli ospedali psichiatrici prima dell' intervento di Franco Basaglia Un libro scritto magistralmente che tocca il cuore e regala un ventaglio di emozioni eterogeneo indignazione rabbia tristezza ma anche gratitudine per tutti coloro che si sono battuti affinché la situazione cambiasse radicalmente nonostante siano stati tantissimi gli innocenti che hanno pagato con la vita dei trattamenti crudeli ingiusti e contro ogni forma di umanitàTra i miei preferiti in assoluto lo consiglio a tutti Incredibile è uno dei più belli libri che io abbia mai letto mi ha toccata profondamente per gioni non ho penato ad altro e visto che vivo a trieste ho avuto incrdibile fortuna di incontrare e parlare con mariuccia un' esperienza travolgente

Marta che aspetta l'alba MOBI è Marta che  PDF/EPUB
  • Paperback
  • 196 pages
  • Marta che aspetta l'alba
  • Massimo Polidoro
  • Italian
  • 02 January 2016
  • 9788856619942